Gp Plouay 2014

All’interno l’elenco dei corridori e le interviste – 31 agosto Gp Plouay 2014 – Non solo Vuelta. L’intenso calendario World Tour si sdoppia per offrire un altro appuntamento in questo fine settimana con la classica francese del Gp Plouay. E’ una corsa che si disputa interamente in circuito, adatta a corridori veloci che sanno superare i percorsi ondulati.

Gp Plouay 2014 – Il percorso

E’ una classica non troppo dura, che spesso si risolve in una volata tra cinquanta corridori o con un attacco sull’ultima salitella. Si corre in circuito. L’anello misura 26.9 km e andrà ripetuto per otto volte. Conclusi questi otto passaggi si affronterà l’ultimo giro che sarà ridotto a soli 13.9 km. La caratteristica del percorso sono i continui saliscendi, ma non particolarmente impegnativi. La salita principale è la Cote de Ty Marrec, affrontata per l’ultima volta quando mancheranno circa 4 km all’arrivo. Il percorso offre diversi punti per attaccare, solitamente la corsa è molto vivace, ma essendo un percorso veloce è difficile fare davvero selezione.

Gp Plouay 2014, il percorso
Gp Plouay 2014, il percorso

Gp Plouay 2014 – Squadre e favoriti

Per la natura del percorso non è facile fare pronostici per questa corsa. E’ una corsa aperta a molti corridori, ma per quanto visto nelle ultime gare pensiamo ancora ad Alexander Kristoff come favorito. Ma controllare la corsa su questo percorso ondulato sarà più difficile rispetto ad Amburgo, anche perchè il norvegese non avrà una grande squadra se si eccettua Paolini. Tra gli altri favoriti inseriamo Simon Gerrans per la Orica, Gianni Meersman e Matteo Trentin per la Omega, Giacomo Nizzolo (secondo un anno fa) per la Trek, Vanendert, Gallopin e Wellens per la Lotto, Van Avermaet per la BMC, Chavanel per la Iam. In caso di sprint da non dimenticare Elia Viviani e Ben Swift. Vedremo anche il ritorno di Rui Costa dopo il ritiro al Tour de France e di Bradley Wiggins. E finalmente anche due squadre Professional italiane che hanno ricevuto un invito per correre una gara World Tour. Sono la Bardiani e la Neri: corridori come Colbrelli, Battaglin e Rabottini potranno mettersi in mostra e misurarsi in un contesto di grande qualità.

Elenco corridori Gp Plouay 2014

Gp Plouay 2014 – Tv e streaming

La corsa francese si potrà seguire in diretta dalle 14.45 su Eurosport. Per gli streaming consigliamo procyclinglive.com.

Gp Plouay 2014 – Le interviste

Bardiani, occasione per Colbrelli e Battaglin

Lotto Belisol – La squadra belga è una delle formazioni con più frecce al proprio arco. “Abbiamo una squadra forte con diversi corridori che possono vincere” spiega il Ds Marc Wauters “Wellens è in grande forma e ha già corso bene l’anno scorso a Plouay. Jurgen Roelandts arrivò quarto. Gallopin è molto motivato e Vanendert è andato bene mercoledì a Overijse. Qui si sono corsi i Mondiali del 2000, mi aspetto una gara come quella. Si deciderà nell’ultimo giro. Molti corridori vorranno mettersi in mostra per ottenere un posto per i prossimi Mondiali, questo è uno degli ultimi test. Le squadre francesi saranno forti e vorranno controllare la corsa”.

La Lotto correrà con Lars Bak, Kris Boeckmans, Stig Broeckx, Tony Gallopin, Jürgen Roelandts, Dennis Vanendert, Jelle Vanendert e Tim Wellens.

Belkin – Ci sono tre possibili leader in casa Belkin: “E’ un percorso da Mondiale, negli ultimi anni tutto hanno atteso le ultime due salite per andare al 100%, ma se la corsa si anima presto può diventare una vera battaglia. Con Boom, Nordhaug e Tankink abbiamo tre corridori che possono essere davanti nel finale” annuncia il Ds Frans Maassen. La Belkin sarà a Plouay con Jetse Bol, Lars Boom, Jos van Emden, Rick Flens, Barry Markus, Lars Petter Nordhaug, Bram Tankink e Maarten Wynants.

Omega Pharma Quickstep – La Omega si preannuncia tra le squadre più battagliere per la classica francese, forte di corridori che possono attaccare e vincere una volata di gruppo ridotto: “C’è stata una piccola variazione di percorso rispetto all’anno scorso e questo può darci un vantaggio, ci possono essere più chance per un attacco o per una volata ristretta” spiega il Ds Tom Steels “Avremo corridori come Meersman, Trentin e Alaphilippe che possono vincere una volata di gruppetto. Bakelants invece è in buona forma e potrebbe entrare in una fuga. Kwiatkowski sarà alla prima corsa dopo uno stage in altura. L’anno scorso attaccò sull’ultima salita ma fu raggiunto. Quest’anno può svolgere un ruolo nella strategia di squadra, vedremo cosa si può fare con una squadra forte e pronta per ogni strategia di gara”. La OMega correràil Gp Plouay 2014 con Julian Alaphilippe (FRA) Jan Bakelants (BEL) Thomas De Gendt (BEL) Kevin De Weert (BEL) Michal Golas (POL) Michal Kwiatkowski (POL) Gianni Meersman (BEL) Matteo Trentin (ITA).

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *