Eneco Tour 2014

11-17 agosto Eneco Tour 2014 – Con un bel gruppo di velocisti, campioni da classiche e corridori da grandi giri, l’Eneco Tour 2014 si presenta come un appuntamento di alto livello tecnico in questo periodo della stagione che fa da passaggio per il gran finale. Si correrà su strade ben conosciute, tra Belgio e Olanda, con tanti richiami alle grandi classiche.

Eneco Tour 2014 – Il percorso

Sono sette tappe per velocisti, cronomen e campioni da classiche, da lunedì 11 agosto a domenica 17. Le prime due tappe a Terneuzen e Vlijmen sono destinate ai velocisti. Al terzo giorno è in programma la tappa a cronometro. Una crono pianeggiante, di 8 km, a Breda. Poi ancora una tappa per velocisti ad Ardooie.

E qui inizia la parte più spettacolare dell’Eneco Tour 2014, quella che farà pedalare i corridori sulle strade delle grandi classiche. La quinta tappa si corre sui muri del Fiandre. Nella prima parte in linea si affronteranno muri classici come il Leberg o il Valkenberg, poi si entrerà nel circuito finale di Geraardsbergen che prevede l’arrivo sul mitico Grammont.

eneco-5-alti

Eneco Tour 2014, la quinta tappa
Eneco Tour 2014, la quinta tappa

La sesta tappa ripercorre invece le strade della Liegi. Il percorso ruota attorno alla classica Redoute che sarà affrontata due volte per intero più una terza volta fino a metà per l’arrivo.

eneco-6-alti

Eneco Tour 2014, la sesta tappa
Eneco Tour 2014, la sesta tappa

L’ultima tappa è quella invece dedicata alle cote dell’Amstel Gold Race. Manca il Cauberg, ma sarà comunque un bel percorso con 22 strappetti sulle difficili strade olandesi.

eneco-7-alti

Eneco Tour 2014, la settima tappa
Eneco Tour 2014, la settima tappa

Eneco Tour 2014 – Squadre e favoriti

La partecipazione è di alto livello. Per le tappe da sprint puro ci saranno prima di tutto Greipel e Bouhanni, ma anche Nizzolo, Mezgec, Goss, Guardini e Modolo, senza dimenticare Tom Boonen che pur buttandosi ormai raramente nelle volatone generali, in questa corsa potrebbe provarci.

Per la classifica la crono e le tre tappe da classiche saranno quelle decisive. Il campione uscente Stybar è in buone condizioni e può riconfermarsi. Lars Boom, Tom Dumoulin e Geraint Thomas pensiamo possano essere gli altri principali favoriti per la vittoria finale. Quanto ai grandissimi, pensiamo che per Cancellara e Gilbert questa corsa sia importante soprattutto come momento di passaggio più che come ricerca del risultato in classifica. Li vediamo quindi più come protagonisti in qualche singola tappa che davanti a lottare ogni giorno.

Ci saranno poi tanti altri corridori da cui aspettarsi un colpo. La Omega per esempio ha un vero squadrone, e con uomini come Terpstra, Boonen, Trentin, potrà muovere la corsa secondo le esigenze di quello che sulla carta è inizialmente il suo leader, Zdenek Stybar. Ma anche la Belkin con Boom, Mollema e Vanmarcke ha un complesso di grande qualità, così come la BMc con Gilbert e Van Avermaet e la Sky con Boasson Hagen e Thomas. Ci sono tutte le premesse quindi per vedere una corsa di grande qualità e molto spettacolare negli ultimi tre giorni sulle cote delle classiche, dove anche altri specialisti delle classiche come Langeveld o Pozzato cercheranno di lasciare un segno.

Elenco corridori Eneco Tour 2014

Eneco Tour 2014 – Tv e streaming

La corsa sarà trasmessa quotidianamente in diretta da Eurosport, in chiaro in Italia sul sat Astra. Per gli streaming un ottimo riferimento è procyclinglive.com.

Eneco Tour 2014 – Le interviste

Omega Pharma Quickstep – Come sempre nelle corse al nord la Omega è un punto di riferimento in mezzo al gruppo. Con il campione in carica Stybar, e uomini come Boonen, Trentin e Terpstra, gli Omega possono conquistare anche qui il bottino pieno: “Abbiamo i corridori adatti ad ogni situazione che si può creare in gara” spiega il Ds Wilfried Peeters “Stybar ha dimostrato la sua condizione in Vallonia ed è il campione in carica. naturalmente per le tappe precedenti avremo Boonen che torna in corsa. Si è allenato bene e vedremo cosa riuscirà a fare. Terpstra è già arrivato terzo due anni, è portato a questo tipo di gare a tappe e potrebbe fare bene nella crono. In complesso abbiamo una squadra forte che può essere protagonista dalla prima all’ultima tappa”

Lotto Belisol – Soprattutto volate, ma senza disdegnare un piazzamento in classifica. Questi gli obiettivi della Lotto per il suo Eneco Tour. “Prima di tutto cercheremo una vittoria di tappa. Nelle volate abbiamo sia Greipel che Debuschere a lottare” spiega il Ds Herman Frison “Greipel non corre dal Tour, decideremo giorno per giorno chi sarà il nostro velocista di riferimento. Per la classifica contiamo su Vanendert e Wellens, che hanno dimostrato una buona forma al Vallonia e a San Sebastian. A seconda della forma di Roelandts potremmo avere un terzo uomo per la classifica. E’ difficile dire dove si deciderà la classifica, anche le prime tappe in Olanda possono essere insidiose. La crono è breve, ma anche pochi secondi possono essere importanti.”

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.