Tour of Alberta 2014, i video

7 settembre 5° tappa Tour of Alberta 2014 – Epilogo a sorpresa nella corsa canadese. Vincendo l’ultima tappa Daryl Impey ha scavalcato Tom Dumoulin in testa alla classifica grazie agli abbuoni per appena 1”. L’ultima tappa si è conclusa sotto la pioggia con una volta tra trenta corridori. La Orica ha lanciato Daryl Impey, al rientro in corsa dopo l’assoluzione dalle accuse di doping, e il sudafricano ha avuto difficoltà ad andare a vincere davanti a Ryan Anderson e Ramunas Navardauskas. Dumoulin ha chiusi nel primo gruppo ma l’abbuono della vittoria ha consentito a Impey di scavalcarlo in classifica. Impey è quindi il vincitore finale con 1” su Dumoulin e 9” sul tedesco Zepunkte, uno dei nomi nuovi emersi da questa corsa. Tra gli italiani si segnala il 17” posto di Formolo a 53”.

https://www.youtube.com/watch?v=tzPQHJa9sIA

6 settembre 4° tappa Tour of Alberta 2014 – Perfettamente lanciato da Sep Vanmarcke, Theo Bos ha vinto nettamente la volata di gruppo con cui si è risolta la quarta tappa del Tour of Alberta. Secondo posto per il rientrante Impey, poi Kocjan. La classifica resta con Tom Dumoulin davanti a Zepunkte di 8”, mentre Impey sale al terzo posto grazie all’abbuono, a 9”.

https://www.youtube.com/watch?v=Vpz48Y1hnFg

5 settembre, 3° tappa Tour of Alberta 2014 – Arrivo a tre nella terza tappa della corsa canadese. Una fuga di grande qualità con Vanmarcke, Navardauskas e Howard è riuscita a mettere nel sacco il gruppo e giocarsi il successo. Vanmarcke è stato molto bravo a prendere davanti l’ultima curva, non dando spazio di rimonta a Navardauskas e Howard sul rettilineo finale. A 11” Kruopis ha battuto il gruppo dei migliori. In classifica continua a guidare Tom Dumoulin con 8” su Zepunkte e 13” su Navardauskas.

https://www.youtube.com/watch?v=Q-ku6qiFuwo

Il podio
Il podio

4 settembre, 2° tappa Tour of Alberta 2014 – Altro sprint nella seconda tappa, ma stavolta con tutto il gruppo compatto. Thoe Bos (Belkin) ha preso la volata troppo lunga e nel finale è stato passato dallo svedese Jonas Ahlstrand, un altro dei giovani talenti veloci della Giant Shimano. Terzo posto per Zepunkte davanti a Young e Mohoric. In classifica resta davanti Tom Dumoulin, vincitore del prologo, ma con gli abbuoni Zepunkte riduce la distanza a 9”, quindi Tvetcov a 14” e Danielson a 17”.

https://www.youtube.com/watch?v=Q-ku6qiFuwo

https://www.youtube.com/watch?v=NSWntgt-NuA

3 settembre, 1° tappa Tour of Alberta 2014 – Arrivo in volata nella prima tappa in linea della corsa canadese, ma senza veri velocisti. Il gruppo, sotto la pioggia, si è ridotto ad una quarantina di corridori, con il tedesco Ruben Zepunkte che ha battuto Navardauskas e Ryan Anderson. Tutti i velocisti, come Bos e Goss, sono arrivati in ritardo. La classifica conferma al comando Tom Dumoulin con 13” su Zepunkte, 14” su Tvetcov, 17” su Danielson, 18” su Villella.

“Sono un po’ stanco, ho ancora l’effetto del jetlag arrivando dall’Olanda, è come se le tappe finissero alle due di notte per me” ha dichiarato Tom Dumoulin “La squadra ha lavorato duramente, sono contento di avere ancora la maglia di leader”.

https://www.youtube.com/watch?v=4xMRaRaAW0c

2 settembre, prologo Tour of Alberta 2014 – Netta vittoria di Tom Dumoulin (Giant Shimano) nel prologo che ha aperto la corsa a tappe canadese. Un prologo impegnativo, con la parte finale in salita, e per questo corso con le tradizionali bici da strada anzichè le specialissime da crono. Tom Dumoulin ha fatto il vuoto, lasciando a 14” il russo Tvetcov, e a 17” un altro dei grandi favoriti, Tom Danielson. Buon quarto posto per Davide Villella, a 18”. Tra gli altri nomi importanti Weening ha pagato 26”, Simon Yates 34”, Davide Formolo 36”, Vanmarcke 51”.

“Ci sono otto ore di differenza con l’Olanda, ed abbiamo deciso di partire presto. Sembrava di partire già nel pieno della notte, quindi è stato un bene partire presto” spiega Tom Dumoulin “Siamo ad un’altitudine di 1200 metri ed io arrivo dal mare, la differenza si sente, anche se non ha inciso sulla prestazione. Sono partito bene ma lasciando delle energie per l’ultima parte in salita ed è andata bene. Ora abbiamo un’idea più precisa per la classifica generale, cercheremo di portarla a casa”.

https://www.youtube.com/watch?v=IU_X5ipVndI

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *