News Ciclismo, Louis Meintjes passa alla Lampre-Merida

Talento allo stato puro

In questi giorni si sta mettendo in mostra alla Vuelta 2015, ma il futuro di Louis Meintjes è già scritto: dal 2016 il piccolo scalatore sudafricano vestirà la maglia della Lampre-Merida che così si è assicurata la prestazioni di uno dei migliori talenti in circolazione (già argento ai Mondiali su strada Under 23 di Firenze 2013) e soprattutto un uomo di spessore per i Grandi Giri.

Felice del salto nel World Tour

Passato al professionismo nel 2013, Meintjes ha vinto la maglia di miglior giovane al Giro del Trentino e nel 2015 in maglia MTN-Qhubeqa il titolo di campione africano in linea, la classifica dei giovani al Tour de Oman, i successi nella 4ª tappa e nella classifica generale della ‘Settimana Coppi e Bartali’ oltre ad un quinto posto ottenuto nella 12ª tappa del Tour de France. Nella Lampre-Merida raggiungerà il campione nazionale etiope Tsgabu Grmay Gebremaryam, rafforzando la componente africana della squadra. E lui non vede l’ora: “Sono entusiasta all’idea di intraprendere questo passo in avanti verso il livello del World Tour e di farlo con il Team Lampre-Merida per le prossime due stagioni. Un’avventura che porterà molte nuove opportunità e la possibilità di imparare e ho scelto di unirmi a una squadra italiana perché l’Italia è diventata la mia seconda casa quando sono lontano dal Sud Africa”.

Copeland traccia i programmi

A volerlo fortemente è stato Brent Copeland, team manager della Lampre-Merida. “Riteniamo che sia un corridore completo e probabilmente uno dei più promettenti ciclisti del gruppo per i grandi giro in prospettiva futura, essendo uno scalatore naturale ed essendo eccellente anche nelle prove contro il tempo e concentreremo il lavoro con Louis su questa direzione”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *