Tour 2015, Rafal Majka a Cauterets

Rafal Majka ha conquistato la seconda tappa pirenaica, una tappa con Aspin e Tourmalet che però è passata abbastanza tranquillamente per gli uomini di classifica. Nibali ha provato a rifarsi vedere davanti, ma dopo un buon Tourmalet è crollato nel finale sotto uno scatto di Mollema che ha anticipato il gruppo maglia gialla.

La tappa è partita forte, con la sensazione che la fuga oggi potesse andare in porto. La battaglia è stata lunga e solo dopo una settantina di km si è formata la fuga che si è rivelata vincente, con Thomas Voeckler (Europcar), Rafal Majka (Tinkoff-Saxo), Serge Pauwels (MTN-Qhubeka), Steve Morabit, Arnaud Démare (FDJ) Julien Simon (Cofidis) e Emmanuel Buchmann (Bora-Argon 18). A questi si è poi aggiunto Daniel Martin (Cannondale Garmin) dopo un lungo inseguimento prima con Grivko e poi tutto solo sul col d’Aspin.

La Sky non ha insistito più di tanto proponendo un ritmo abbastanza tranquillo e lasciando più di sette minuti ai fuggitivi. La bella sorpresa è stata vedere la Astana passare alla guida del gruppo sul mitico Tourmalet, dove si sono staccati come ieri Rodriguez, Pinot, Peraud, Bardet, mentre Rui Costa ha abbandonato la corsa. Una buona e volenterosa reazione per Nibali che è passato anche al comando cercando di forzare ma senza mettere in difficoltà gli altri uomini di classifica. Davanti intanto Majka ha fatto valere le sue doti di gran scalatore e chiarendo di essere in fuga per cercare il risultato e non per fare da punto d’appoggio a Contador. Il polacco se ne è andato a metà Tourmalet con un bel passo brillante, ha gestito la discesa e il falsopiano successivo lasciando ancora un po’ di energie per scavalcare la cote di 3° categoria inserita nel finale. Per lui terzo successo al Tour dopo i due dello scorso anno. Daniel Martin ha provato a risalire, ma gli sforzi per il lungo inseguimento si sono fatti sentire e l’irlandese si è dovuto accontentare di un altro se condo posto come a Mur de Bretagne.

Nibali si stacca
Nibali si stacca

Il gruppo ha proseguito senza sussulti scendendo il Tourmalet e nel falsopiano, ancora composto da una ventina di corridori e con gli Sky sempre al comando con Porte e Thomas. La corsa ha avuto però una piccola fiammata nel finale, quando Mollema (Trek) ha approfittato del tratto più duro della cote de Cauterest, con quattro spettacolari tornanti, per anticipare il gruppo degli uomini di classifica e tagliare il traguardo con una decina di secondi di margine. E’ bastato per mettere in difficoltà Nibali, atteso da Kangert. Il siciliano ha faticato oltremodo nel finale perdendo ancora quasi un minuto, davvero tanto. Forse è arrivato il momento per Vincenzo di lasciar perdere completamente la classifica e pensare a lasciare un segno almeno in una tappa. Tra l’altro oggi la Astana ha visto in grande ritardo anche Fuglsang, la carta numero due per la classifica, staccato sul Tourmalet proprio mentre tiravano i suoi compagni!

In classifica, con tutti i migliori arrivati assieme, non ci sono cambiamenti se non proprio l’uscita dalla top ten di Nibali al cui posto entra Mollema. Ed ora terza ed ultima tappa pirenaica, la più dura, quella con arrivo a Plateau de Beille, dove Froome potrebbe dare una replica dello show di ieri e gli avversari dovranno cercare di spostare la partita su un piano diverso rispetto a quello della sfida diretta sulla salita finale.

1 Rafal Majka (Pol) Tinkoff-Saxo 5:02:01
2 Daniel Martin (Irl) Cannondale-Garmin Pro Cycling Team 0:01:00
3 Emanuel Buchmann (Ger) Bora-Argon 18 0:01:23
4 Serge Pauwels (Bel) MTN – Qhubeka 0:02:08
5 Thomas Voeckler (Fra) Team Europcar 0:03:34
6 Julien Simon (Fra) Cofidis, Solutions Credits
7 Bauke Mollema (Ned) Trek Factory Racing 0:05:11
8 Alejandro Valverde (Spa) Movistar Team 0:05:19
9 Christopher Froome (GBr) Team Sky 0:05:21
10 Alberto Contador (Spa) Tinkoff-Saxo

Classifica generale

1 Christopher Froome (GBr) Team Sky 41:03:31
2 Tejay Van Garderen (USA) BMC Racing Team 0:02:52
3 Nairo Quintana (Col) Movistar Team 0:03:09
4 Alejandro Valverde (Spa) Movistar Team 0:03:59
5 Geraint Thomas (GBr) Team Sky 0:04:03
6 Alberto Contador (Spa) Tinkoff-Saxo 0:04:04
7 Tony Gallopin (Fra) Lotto Soudal 0:04:33
8 Robert Gesink (Ned) Team LottoNL-Jumbo 0:04:35
9 Warren Barguil (Fra) Team Giant-Alpecin 0:06:44
10 Bauke Mollema (Ned) Trek Factory Racing 0:07:05.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *