AG2R, un Tour de France storico

La AG2R è la squadra rivelazione dell’anno. La vittoria di Betancur alla Parigi Nizza, il quinto posto di Pozzovivo al Giro d’Italia ed ora lo splendido  e inatteso podio di Jean Christophe Peraud al Tour de France. Un risultato storico per la squadra e per il corridore, che fino a quattro anni fa gareggiava solo in mountain bike ed è passato alla strada ben oltre la trentina e quasi per caso, dopo aver corso con buon esito un campionato nazionale a cronometro.

Un secondo posto ben meritato quello di Peraud in classifica, visto che l’esperto capitano della AG2R è stato l’unico a tenere testa in un paio di occasioni a Vincenzo Nibali, è stato costante e competitivo in montagna come a cronometro. Ma la AG2R si porta a casa anche il sesto posto finale di Romain Bardet, la vittoria nella classifica a squadre e la tappa di Blel Kadri.

“Sono fiero di questa squadra che mi ha portato fin qui” racconta Jean Christophe Peraud dopo l’emozione del podio parigino “Il giorno più duro in questo Tour de France è stato ad Hautacam, quando mi sono trovato a seguire Pinot. E’ stata una giornata dura, ho sofferto. Sono stato meno in difficoltà a seguire Nibali nella tappa di Risoul. Ho fatto tanto sforzi in queste tre settimane, il podio è una giusta ricompensa”.

Infine Peraud lancia un’occhiata sul Giro d’Italia: “Ho ancora voglia di vivere questa avventura nel ciclismo su strada dopo quindici anni di mtb. Ringrazio la Omega che mi ha portato a correre su strada. Ho voglia di scoprire ancora, non ho mai fatto il Giro d’Italia ed ho ancora due anni per provarci”.

Aspettiamo quindi Peraud al Giro d’Italia!

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *