Giro d’Italia, Katusha con sei certezze

Si sta delineando la formazione del Team Katusha per il prossimo Giro d’Italia. Non ci saranno nè Joaquim Rodriguez nè Alexander Kristoff, destinati entrambi al Tour de France. La squadra russa lascerà spazio a due veterani italiani, Luca Paolini e Giampaolo Caruso, e a quattro russi che si sono messi in evidenza in questo inizio di stagione, e cioè Ilnur Zakarin, Sergey Chernetsky, Anton Vorobyev e Yuri Trofimov.

Zakarin è andato fortissimo su tutti i terreni ai Paesi Baschi: terzo nella prima tappa in volata e poi all’attacco nel tappone di Arrate sulla salita finale. In classifica ha chiuso al nono posto. Chernetsky ha conquistato una vittoria di tappa alla Volta Catalunya. Vorobyev, grande cronomen, ha vinto una tappa al Giro delle Fiandre Occidentali. Trofimov è il più esperto del quartetto russo: ha già vinto in passato diverse corse World Tour, due tappe al Delfinato e una ai Paesi Baschi, oltre ad essere arrivato tra i primi 15 in classifica sia al Giro d’Italia che al Tour de France. Sarà verosimilmente lui l’uomo per la generale, con la prospettiva di lottare per una top ten.

“Vogliamo dare ai ragazzi un’opportunità di mettersi in mostra e superare la pressione” ha spiegato il Team manager della Katusha, l’ex campione Viatcheslav Ekimov “Ero sicuro che avremmo fatto una bella stagione, negli ultimi tre anni abbiamo lavorato molto per creare una struttura forte. I risultati arrivano grazie alla buona organizzazione”. Ekimov ha anche dichiarato che il progetto Katusha andrà avanti ancora a lungo: “Il presidente Makarov è intenzionato a mantenere la squadra World Tour almeno per alcuni anni ancora”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *