Giro d’Italia 2015, sorpresa CCC

Non c’è la Colombia. Entra a sorpresa la CCC di Davide Rebellin. Sono i verdetti di RCS Sport, che oggi ha diramato gli inviti per il Giro d’Italia 2015. Le wildcard a disposizione erano cinque, essendo il World Tour ridotto a sole 17 squadre. Praticamente scontata era la chiamata alle quattro squadre Professional italiane, e cioè Androni, Bardiani, Nippo Fantini e Southeast (ex Neri).

Restava un ultimo spazio da riempire per quale era data per grande favorita la Colombia, già chiamata al Giro nelle ultime due edizioni. Ma stavolta RCS ha operato scelte diverse: l’ultima wildcard è andata alla CCC Sprandi Polkowice, una vera sorpresa se consideriamo che questa formazione polacca non si è quasi mai vista in gare WT se non al Giro di Polonia.

E’ una scelta che certamente farà discutere, non solo per il valore tecnico non straordinario della CCC, ma anche perché la squadra polacca non ha mai dubitato ad accogliere tra le sue fila corridori appena rientrati da squalifiche per doping. E’ la squadra in cui da due anni corre Davide Rebellin e in cui quest’anno milita anche Stefan Schumacher, già compagni di squadra in Gerolsteiner tra vittorie e ben altre vicende.

Davide Rebellin manca dal Giro d’Italia da ben 7 anni, da quel 2008 macchiato dal doping alle Olimpiadi e da quella medaglia revocata.

Tra gli altri corridori della CCC Sprandi spiccano Szmyd, Bole, Samoilau e Delle Stelle.

Sarà un debutto anche quello della Nippo Fantini, la squadra passata quest’anno dalla categoria Continental alla Professional ingaggiando un big come Damiano Cunego. Più classiche le presenze di Bardiani, Androni e Southeast, la squadra di Angelo Citracca conosciuta fino a poco fa con il main sponsor Neri.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.