Giro 2015, Philippe Gilbert a Vicenza

LA firma più attesa, quella di Philippe Gilbert, sul traguardo da classica di Monte Berico, la collina vicentina sede d’arrivo della dodicesima tappa del Giro d’Italia 2015. Il campione della BMC ha piazzato il suo classico allungo sulla rampa finale togliendosi tutti di ruota e andando a vincere davanti ad Alberto Contador. Fabio Aru, oggi in difficoltà, scivola a 17” in classifica generale.

Quella che ha portato il Giro da Imola a Vicenza è stata un’altra tappa dura, con un percorso da grande classica, continui su e giù nella seconda parte, discese tecniche e purtroppo tanta pioggia. L’avvio è stato forsennato, a 50 di media per più di un’ora prima che una fuga con Gretsch (AG2R-La Mondiale), Appollonio (Androni-Giocattoli), Barbin (Bariani-CSF), Elissonde (FDJ) e Van der Lijke (LottoNL-Jumbo) riuscisse a prendere un po’ di spazio. Ma l’azione è durata solo lo spazio di qualche decina di km. Già a più di 50 dall’arrivo il gruppo si è riportato sotto, con Zilioli (Androni) e Vervaeke (Lotto Soudal) che hanno dato il via ad un nuovo attacco. Ma anche l’italiano e poi il belga sono stati presto raggiunti dal gruppo, sempre più ridotto dopo diverse ore di battaglia sotto la pioggia.

La dura salita di Crosara ha mostrato le prime crepe in Fabio Aru. Dopo un attacco di Intxausti (Movistar) soprattutto per difendere la maglia dei Gpm, Contador ha saggiato la condizione degli avversari come già ieri sui Tre Monti. Aru ha faticato a rispondere per la prima volta in questo Giro, ma grazie ai compagni e alla fine della salita ormai prossima è riuscito a salvare la situazione. La discesa da Crosara, davvero difficile e bagnata, è stato uno show del francese Geniez (FDJ), uscito dal gruppo per rischiare di cadere cinque o sei volte. Ma a conferma della difficoltà della discesa sono state diverse le cadute, tra cui quelle di Clement (Iam) e Gerrans (Orica), che ha dovuto dire addio ai sogni di vittoria.

https://www.youtube.com/watch?v=BNdHvoGLKvk

A fine discesa si sono ritrovati una trentina di corridori in testa alla corsa, tutti i big della classifica. Pellizotti (Androni) ha cercato di approfittare di un momento di pausa della bagarre per prendere qualche secondo di vantaggio. Il friulano ha così potuto scollinare la salita di Perarolo, dove ancora una volta Aru non è parso brillante, e dove Ulissi (Lampre) con grande tenacia ha completato una lunga rincorsa dopo una foratura.

La Astana nonostante le difficoltà di Aru ha deciso di giocare anche per la tappa mandando all’attacco in discesa Tanel Kangert. L’estone ha raggiunto in breve Pellizotti dando grande impulso all’azione. Dietro Gilbert è uscito dapprima in caccia, e poi più opportunamente ha atteso la riorganizzazione della squadra che si è messa con forza a tirare per portare il suo capitano verso un finale tagliato su misura per lui. Così la BMC è riuscita a rimettere tutto a posto e nell’ultimo spettacolare chilometro di salita verso Monte Berico ha dato la sua stoccata, la sua firma ormai inconfondibile. Pellizotti e Kangert sono stati doppiati uno dopo l’altro e Gilbert se ne è andato a vincere alla grande, alla sua maniera, togliendosi di ruota gli avversariAru è sprofondato nelle retrovie del gruppetto sparpagliato e Contador ne ha approfittato per andarsi a prendere il secondo posto di giornata davanti ad un coriaceo Ulissi, gli abbuoni e secondi di distacco.

Ora Contador guida la generale con 17” su Aru e 55” su Landa. Certamente è un Aru che ha sofferto molto in questi due giorni, forse per il maltempo o magari anche per un calo generale della sua condizione. Da sabato con la crono e poi le montagne inizia la seconda parte di Giro, quella più difficile dove si avranno tutte le risposte.

1 Philippe Gilbert (Bel) BMC Racing Team 4:22:50
2 Alberto Contador (Spa) Tinkoff-Saxo 0:00:03
3 Diego Ulissi (Ita) Lampre-Merida
4 Simon Geschke (Ger) Team Giant-Alpecin
5 Enrico Battaglin (Ita) Bardiani CSF
6 Paolo Tiralongo (Ita) Astana Pro Team
7 Ion Izagirre (Spa) Movistar Team 0:00:06
8 Carlos Betancur (Col) AG2R La Mondiale
9 Jurgen Van Den Broeck (Bel) Lotto Soudal
10 Mikel Landa Meana (Spa) Astana Pro Team
11 Rigoberto Uran (Col) Etixx – Quick-Step
12 Richie Porte (Aus) Team Sky
13 Davide Formolo (Ita) Cannondale-Garmin Pro Cycling Team
14 Damiano Caruso (Ita) BMC Racing Team
15 Giovanni Visconti (Ita) Movistar Team
16 Roman Kreuziger (Cze) Tinkoff-Saxo
17 Leopold Konig (Cze) Team Sky 0:00:11
18 Sébastien Reichenbach (Swi) IAM Cycling
19 Darwin Atapuma Hurtado (Col) BMC Racing Team
20 Andrey Amador (CRc) Movistar Team
21 Maxime Monfort (Bel) Lotto Soudal
22 Yury Trofimov (Rus) Team Katusha
23 Damiano Cunego (Ita) Nippo – Vini Fantini
24 Steven Kruijswijk (Ned) Team LottoNL-Jumbo
25 Dario Cataldo (Ita) Astana Pro Team
26 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team
27 Ryder Hesjedal (Can) Cannondale-Garmin Pro Cycling Team
28 Mikel Nieve (Spa) Team Sky
29 Tanel Kangert (Est) Astana Pro Team
30 Alexandre Geniez (Fra) FDJ.fr 0:00:19

Classifica generale

1 Alberto Contador (Spa) Tinkoff-Saxo 51:17:06
2 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team 0:00:17
3 Mikel Landa Meana (Spa) Astana Pro Team 0:00:55
4 Dario Cataldo (Ita) Astana Pro Team 0:01:30
5 Roman Kreuziger (Cze) Tinkoff-Saxo 0:01:55
6 Rigoberto Uran (Col) Etixx – Quick-Step 0:02:19
7 Giovanni Visconti (Ita) Movistar Team 0:02:21
8 Damiano Caruso (Ita) BMC Racing Team 0:02:29
9 Andrey Amador (CRc) Movistar Team 0:02:38
10 Leopold Konig (Cze) Team Sky 0:02:44
11 Davide Formolo (Ita) Cannondale-Garmin Pro Cycling Team 0:03:10
12 Richie Porte (Aus) Team Sky 0:03:18
13 Damiano Cunego (Ita) Nippo – Vini Fantini 0:03:24
14 Darwin Atapuma Hurtado (Col) BMC Racing Team
15 Yury Trofimov (Rus) Team Katusha 0:03:32
16 Jurgen Van Den Broeck (Bel) Lotto Soudal 0:03:42
17 Maxime Monfort (Bel) Lotto Soudal 0:04:14
18 Alexandre Geniez (Fra) FDJ.fr 0:05:03
19 Amaël Moinard (Fra) BMC Racing Team 0:05:05
20 Ion Izagirre (Spa) Movistar Team 0:05:56.

Classifica a punti

1 Nicola Boem (Ita) Bardiani CSF 102 pts
2 Elia Viviani (Ita) Team Sky 89
3 André Greipel (Ger) Lotto Soudal 85
4 Philippe Gilbert (Bel) BMC Racing Team 81
5 Diego Ulissi (Ita) Lampre-Merida 75

Classifica Gpm

1 Benat Intxausti (Spa) Movistar Team 61 pts
2 Simon Geschke (Ger) Team Giant-Alpecin 53
3 Carlos Betancur (Col) AG2R La Mondiale 46
4 Steven Kruijswijk (Ned) Team LottoNL-Jumbo 43
5 Paolo Tiralongo (Ita) Astana Pro Team 23.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.