Giro 2014, ecco la Giant Shimano

La Giant Shimano ha presentato una formazione di qualità per il Giro d’Italia 2014. Marcel Kittel sarà il leader della formazione olandese, come annunciato già nelle scorse settimane. Il velocista tedesco sarà l’uomo da battere negli sprint e nella prima parte di Giro troverà diverse di quelle tappe tutte pianeggianti che ama in particolar modo. Ma sarà una Giant Shimano che giocherà anche su altri fronti. Nelle tappe più ondulate che non si addicono alle caratteristiche di Kittel a sprintare ci sarà Luka Mezgec, già vincitore di quattro corse in questa prima parte di stagione. E poi spazio alle fughe, con un corridore come Geschke che si è messo in grande evidenza nelle corse delle Ardenne, e il forte passista svedese Tobias Ludvigsson. 

“Il primo obiettivo per il Giro d’Italia sarà di vincere una tappa” spiega Marcel Kittel “Ci sono un sacco di opportunità nella prima parte con alcune tappe per la volata. Ho iniziato bene il Romandie con il prologo e spero di fare una bella settimana con delle tappe dure in modo da arrivare pronto al Giro d’Italia”.

Marcel Kittel
Marcel Kittel

“Puntiamo alle volate con Kittel” conferma Addy Engels, Ds della Giant Shimano “Ma anche con Mezgec quando le tappe saranno più mosse. Abbiamo una squadra forte che può sostenerli ed anche entrare nelle fughe. Una parte della squadra cercherà il risultato con una fuga. Ludvigsson, Geschke, Preidler avranno delle opportunità, anche per apprendere e migliorare. L’anno scorso Ludvigsson ha fatto quarto in una tappa con una fuga da lontano. Non pensiamo invece alla classifica generale”.

La Giant Shimano al Giro d’Italia 2014

Bert de Backer ( BEL )
Simon Geschke ( GER )
Marcel Kittel ( GER )
Tobias Ludvigsson ( SWE )
Luka Mezgec ( SLO )
Georg Preidler ( AUT )
Tom Stamsnijder ( NED )
Albert Timmer ( NED )
Tom Veelers ( NED ).

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.