Trofeo Melinda 2014, percorso alleggerito

Impegnativo, ma molto meno rispetto alla scorsa edizione. Così sarà il Trofeo Melinda 2014, che per il secondo anno consecutivo sarà prova unica per l’assegnazione della maglia di Campione d’Italia. Su richiesta del Ct Davide Cassani l’organizzazione ha rivisto il tracciato, alleggerendolo in maniera decisa rispetto a quello classico che lo scorso anno vide il successo di Ivan Santaromita. Questo per armonizzare il percorso del Trofeo Melinda a quello del Mondiale di Ponferrada, e vedere così i corridori più attesi in un contesto tecnico simile a quello che troveranno poi nella sfida iridata di fine settembre. 

“Sono molto contento della soluzione che abbiamo trovato con gli organizzatori del GS Melinda – ha dichiarato il CT Cassani – arrivando di comune accordo ad un percorso con il giusto livello di difficoltà, sicuramente inferiore a quello dello scorso anno ma pur sempre impegnativo. E’ una scelta coerente con il Mondiale che andremo ad affrontare quest’anno a Ponferrada: dal canto mio ho già chiarito e ripetuto ai nostri corridori più importanti la precisa richiesta di partecipare il campionato italiano ed onorarlo come è giusto che sia”.

Il nuovo percorso del Trofeo Melinda 2014
Il nuovo percorso del Trofeo Melinda 2014

Il Trofeo Melinda 2014 sarà di 220 km, contro i 229 dello scorso anno. Dopo la partenza da Malè si affronteranno gli stessi 81 km iniziali, quindi a Nanno si entrerà in un circuito dedicato a Marco Brentari, il patron del Melinda scomparsi nei mesi scorsi. Percorso per due volte questo anello si continuerà per Tassullo e Cles, quindi Tuenno ed ancora Nanno per puntare verso Fondo dove inizierà il tradizionale “anello” finale (da cui è stata depennata la salita di Ronzone) da ripetere tre volte, una in meno rispetto al 2013.

Per la cronometro individuale di domenica 29 giugno (Taio Mondo Melinda – Malè 40,9 Km) è stata fatta una scelta diversa per la sede d’arrivo, con Malè che sostituisce Marilleva 900. Il tracciato 2014, nonostante nasconda qualche insidia nella parte iniziale, presenta un finale pianeggiante, adatto agli specialisti.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.