Tour of Qatar, altra volata vincente di Kristoff

Nella quarta tappa del Tour of Qatar secondo spunto vincente di Alexander Kristoff (Katusha). Boasson Hagen fora e arriva in ritardo, Cavendish passa di nuovo in testa

Una settimana fa Marcel Kittel (Etixx-QuickStep) ha fatto doppietta al Dubai Tour e ora Alexander Kristoff (Team Katusha) gli ha risposto allo stesso modo al Tour of Qatar 2016. Sua la quarta tappa che fa il paio con la prima, con una volata anomala che ha anche segnato il nuovo cambio della guardia in testa alla classifica generale, complice il problema meccanico accusato da Edvald Boasson Hagen (Dimension Data).

Van Avermaet e Guarnieri primi battuti

Tutta la tappa si può riassumere negli ultimi chilometro. A otto dal traguardo infatti Boasson Hagemn mentre cercava di stare nelle prima posizioni del gruppo è stato vittima di una foratura che, complice il tempo necessario per sostituirgli la ruota e la velocità presa dal plotone che preparava lo sprint, non gli ha più permesso di rientrare, concedendo spazio agli avversari. Così la Katusha ha avuto anche gioco più facile: Jacopo Guarnieri ha lanciato alla perfezione ai 200 metri finali Kritoff, imprendibile per tutti a Madinat Al Shamal. Secondo posto per il belga Greg Van Avermaet (BMC), e terzo per lo stesso Guarnieri (Katusha), con Cavendish solo quinto appena davanti a Manuel Quinziato (BMC). In classifica generale ora Cavendish ha due secondi di vantaggio di Van Avermaet e 6 su Quinziato, mentre Kristoff è a 9 e Boasson Hagen a 19. Domani ultima tappa, ancora per velocisti: 114 km con traguardo finale a Doha.

Le Mediterranéen, prima cronosquadre alla FDJ

In Spagna, sotto la pioggia, sulle strade di Banyoles (vicino a Girona) si è aperto oggi Le Mediterranéen, la corsa a tappe che sostituisce il Giro del Mediterraneo. Nella breve cronosquadre (5,5 km) miglior tempo per i francesi della FDJ in 6 minuti netti, solo 50 centesimi meglio dell’Astana mentre terza è arrivata la Direct Energie a 8 secondi. Nono posto per la Androni-Sidermec a 21 secondi mentre la Bardiani-CSF è a 24 secondi. In classifica generale il primo leader è il francese Mathieu Ladagnous.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *