Samuel Sanchez emigra in Dubai?

Samuel Sanchez
Samuel Sanchez

Ancora senza squadra per la prossima stagione dopo la chiusura della Euskaltel, Samuel Sanchez ha mostrato un forte interesse per un progetto cresciuto all’ombra dei petrodollari di Dubai.

Il Campione olimpico di Pechino ha passato le sue vacanze a Dubai, “dove ho ricevuto un’accoglienza magnifica” spiega.

Samuel Sanchez ha incontrato il Presidente della Federazione di ciclismo locale, Osama Al Sharaf, che gestisce anche una squadra continental denominata Sky Dive Dubai. Forti della potenza economica del paese, a Dubai vogliono portare la squadra nel World Tour nel 2016 e Samuel Sanchez potrebbe fare parte di questa scalata al grande ciclismo.

“Il paese è bellissimo, ero andato per le vacanze, ma anche per vedere come si sta sviluppando il ciclismo in questa regione” spiega Samuel Sanchez “Sono rimasto sorpreso dalle strutture e dalle risorse che hanno, mi hanno parlato di un circuito di 90 km che hanno costruito”.

Sanchez potrebbe entrare nella Federazione degli Emirati Arabi come consulente dopo la carriera agonistica. “Hanno bisogno di persone esperte per guidare i corridori e il progetto mi attrae” conclude l’asturiano.

Samuel Sanchez compirà a febbraio 36 anni ed ha sempre corso per la Euskaltel fin dal suo passaggio al professionismo avvenuto nel 2000. Con il passare degli anni è diventato la bandiera di una squadra fortemente radicata alle tradizioni e al territorio, ruolo completamente in antitesi con quello che si prospetta nel progetto arabo.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *