Robert Gesink, un buon inizio

Il sesto posto nella classifica finale del Tour Down Under ha lasciato soddisfatti Robert Gesink e il Team Belkin. Gesink non ha vinto nessuna tappa, cogliendo come miglior risultato un quarto posto, ma ha dimostrato una buona condizione e continuità per tutta la settimana. Un motivo per ben sperare per il prosieguo della stagione appena iniziata.

“E’ stata una buona corsa, l’unica delusione è stata la frattura della clavicola di David Tanner” racconta Robert Gesink.

Gesink ha spiegato di sentirsi ben preparato per le prossime corse: “Mi sento in buona forma, è stato un buon inizio. Avremmo voluto vincere qualcosa come squadra chiaramente, ma siamo stati tra i migliori in una gara del World Tour”.

Sull’approccio alla corsa Robert Gesink trova solo un piccolo neo: “Abbiamo preso la corsa in modo molto serio e corso ad un livello molto elevato. Forse il prossimo anno potremmo arrivare in Australia un po’ prima. Ci siamo ben acclimatati, ma se avessimo potuto fare un blocco di allenamenti più importante forse saremmo andati ancora meglio. Potrebbe essere un’idea per il futuro”.

Gesink quest’anno punterà molto sul Giro di California e sul Tour de France. Il suo programma prevede intanto la presenza al Tour of Oman e alla Tirreno Adriatico.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *