Phinney e Atapuma al Tour de San Luis

Sarà uno schieramento giovane ma di qualità quello che la BMC porterà al debutto stagionale del Tour de San Luis. A guidare la squadra americana saranno Taylor Phinney, iridato a cronometro under 23 e su pista, maglia rosa, medagliato ai Mondiali di Valkenburg, e lo scalatore colombiano Darwin Atapuma, vincitore di una tappa al Giro di Polonia.

Phinney sarà uno dei grandi favoriti della tappa a cronometro, mentre Atapuma sarà tra gli osservati speciali per la classifica.

“Questa sarà la prima volta che correrò il Tour de San Luis” dice Taylor Phinney. “Sono stato in Messico, ma mai in Sud America. Da quello che ho sentito la corsa è molto bella; c’è tantissima folla appassionata. Sono contento di andarci. Per scendere nell’aspetto più tecnico so che ci sarà una provo a cronometro individuale e sarà il mio obiettivo principale. Non ho mai corso in gennaio prima e sono sicuro che sarà un’ottima cosa partire prima con le gare. Ho iniziato ad allenarmi abbastanza duramente da quasi due mesi così non vedo l’ora di tornare alle competizioni. Se conosco già il percorso della crono? Non ancora. Bobby Julich (della divisione allenatori del Team) andrà in ricognizione così da prepararmi sul percorso. Quest’anno mi sento bene fisicamente e concentrato mentalmente. Sono sicuro che il ritiro che faremo in California in gennaio proprio prima del Tour de San Luis mi darà poi lo smalto giusto”.

La squadra sarà diretta da Jackson Stewart: “Vogliamo andare al Tour de San Luis per fare bene; per cominciare col piede giusto la stagione. C’è una crono piatta dove alcune dei nostri ragazzi, e soprattutto Phinney, possono fare bene. Mentre per le tappe di montagna contiamo su Atapuma con l’appoggio di Dominik Nerz, Peter Stetina e Larry Warbasse. Sono curioso di vedere come se la caveranno in Classifica Generale. Personalmente sono stato quattro volte in Argentina. L’ultima volta è stato per i giochi Panamericani del 2011 con la nazionale Statunitense. Una cosa a cui fare attenzione in corsa saranno le differenze di dimensioni tra le strade fuori città e le stradine urbane. Per il resto è una bellissima zona per andare in bicicletta; con visuali e percorsi magnifici. C’è una grande cultura del ciclismo con tantissimi fans. Non vediamo l’ora di essere là”.

La BMC al Tour de San Luis: Darwin Atapuma (COL), Dominik Nerz (GER), Taylor Phinney (USA), Manuel Quinziato (ITA), Peter Stetina (USA), Larry Warbasse (USA).

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.