Marcel Kittel a basso profilo

Marcel Kittel, la vittoria di Saint Malo
Marcel Kittel, la vittoria di Saint Malo

Le quattro vittorie di tappa al Tour de France, dove ha messo fine allo strapotere di Mark Cavendish, non hanno fatto montare la testa a Marcel Kittel. Il velocista tedesco sta riprogrammando la sua nuova stagione sul Tour, ma senza proclami, con grande umiltà e tranquillità.

“E’ stato un anno molto speciale ed aspettarsi si ripeterlo credo che sia un po’ troppo” ha spiegato Marcel Kittel.

“Troppe aspettative mi darebbero anche più pressione e non ne ho bisogno. Il mio obiettivo personale per il prossimo anno sarà tornare al Tour de France, vincere una tappa ed arrivare a Parigi” continua il tedesco.

A spiegare qualcosa in più di questo straordinario velocista che ha sbalordito per la sua incredibile potenza è il Team Manager della Argos Shimano Iwan Spekenbrink. “Credo che Kittel possa continuare a migliorare” analizza Spekenbrink “Non bisogna dimenticare che nelle categorie juniores e dilettanti era stato impostato come uno specialista delle corse a cronometro, non era un velocista puro. Quando è venuto da noi abbiamo fatto alcuni test ed abbiamo visto che il suo potenziale maggiore era nelle volate. Non è centrato da molto tempo sulle volate, con più esperienza crediamo che potrà migliorare ancora”.

Avversari avvisati dunque: Marcel Kittel ha un potenziale ancora maggiore rispetto alle quattro vittorie di tappa dello scorso Tour de France.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.