Contador: Giro e Tour, doppietta possibile

Auguri ad Alberto Contador! Il campione spagnolo compie oggi 32 anni, gran parte dei quali spesi in bicicletta, ma con ancora tanta voglia di far fatica, competere e vincere. Lo dimostra il progetto che Contador ha preparato per la prossima stagione: Giro e Tour uno dietro l’altro, come ormai non fa praticamente più nessuno dei big da anni. E’ la doppietta da sogno di ogni campione, vincere le due più grandi corse a tappe nella stessa estate, una dietro l’altra.

L’ultimo a riuscirci è stato Marco Pantani nel 1998. Il primo a riuscirci fu Fausto Coppi, per due volte, poi Anquetil, naturalmente Merckx per ben tre volte, Hinault per due volte, Roche e Indurain per due volte consecutive. Contador vuole entrare in questo club esclusivo dopo essere già entrato in quello dei corridori vincenti in tutti e tre i grandi giri in carriera. Solo Anquetil, Merckx e Hinault figurano in entrambi i club.

Nel ciclismo contemporaneo la specializzazione e la scelta degli obiettivi sempre più mirati ha reso più difficile la doppietta Giro – Tour. Ma Contador è il campione delle grandi imprese, sa di poter arrivare con le gambe e con la testa là dove nessun altro: “Quando ho visto che la gente diceva che vincere Giro e Tour era impossibile ho pensato che è impossibile finchè nessuno lo rende possibile. Perchè la gente pensa che sia impossibile? Voglio dire, se vado al Giro d’Italia e riesco a vincerlo perchè non posso pensare di recuperare bene e vincere il Tour de France? So che è difficile, ma c’è una possibilità e nella mia testa è molto motivante” è il Contador pensiero.

Il campione ha spiegato di aver bisogno di una nuova sfida: “Mi piace correre, ma ogni anno i miei piani sono più o meno gli stessi in termini di obiettivi. Questa sfida Giro e Tour è qualcosa di nuovo. Mi rendo conto che si tratta di un’ambizione difficile da realizzare, ci sono solo 33 giorni tra Giro e Tour e ci saranno avversari concentrati su un unico obiettivo. E’ un rischio, forse ne vincerò una, forse due o forse nessuna, ma questo è il mio programma e vedremo come andrà a finire”.

E nel giorno del compleanno si dà uno sguardo al futuro più lontano: “Una cosa è certa, voglio finire quando la mia carriera sarà al top. Non credo che sarà in questa stagione, posso continuare ancora per qualche anno ma voglio finire al top”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.