Andalucia 2015, Juan Josè Lobato a Lucena

Che bello sprint di Juan Josè Lobato nella seconda tappa della Vuelta a Andalucia 2015! Il corridore della Movistar ha confermato il suo grande avvio di stagione battendo sul traguardo in leggera salita di Lucena nientemeno che John Degenkolb.

La prima parte della tappa ha visto una fuga di Dougall (MTN), Honkisz (CCC), Komin (Rusvelo), Lang (IAM) e Van Ginneken (Roompot), raggiunti ad una ventina di km dal traguardo. Poi sulla salita di 3° categoria negli ultimi km sono stati Edet (Cofidis) e Quintero (Colombia) a provarci ma senza fortuna.

Nel finale in ascesa Lobato si è fatto largo partendo in anticipo rispetto a Degenkolb e guadagnando subito qualche metro che il tedesco non è più riuscito a colmare. Terzo posto per Bole. In classifica resta al comando Alberto Contador, alla vigilia dell’attesissima tappa di domani con arrivo in salita ad Hazallanas: sarà sfida diretta con Froome.

1 Juan Jose Lobato (Spa) Movistar Team
2 John Degenkolb (Ger) Team Giant-Alpecin
3 Grega Bole (Slo) CCC Sprandi Polkowice
4 Arthur Vichot (Fra) FDJ.fr
5 Eduard Prades Reverte (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
6 Daniele Ratto (Ita) UnitedHealthcare Pro Cycling
7 Pello Bilbao (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
8 Edward Theuns (Bel) Topsport Vlaanderen – Baloise
9 Huub Duyn (Ned) Team Roompot
10 Oliver Naesen (Bel) Topsport Vlaanderen – Baloise.

Classifica generale

1 Alberto Contador Velasco (Esp) Tinkoff – Saxo 8:03:40
2 Benat Intxausti Elorriagai (Spa) Movistar Team 0:00:01
3 Christopher Froome (GBr) Team Sky 0:00:08
4 Sylvain Chavanel (Fra) IAM Cycling
5 Peter Kennaugh (GBr) Team Sky 0:00:12
6 Ivan Basso (Ita) Tinkoff – Saxo 0:00:17
7 Edward Theuns (Bel) Topsport Vlaanderen – Baloise 0:00:18
8 John Degenkolb (Ger) Team Giant-Alpecin 0:00:20
9 Kanstantsin Siutsou (Blr) Team Sky 0:00:21
10 Mikel Nieve Ituralde (Esp) Team Sky 0:00:28.

LE INTERVISTE

Juan Josè Lobato: “Mi ero segnato questa tappa da tempo. MI sono rifatto dopo la caduta di ieri, anche se sapevo già che questa tappa e quella di domenica erano quelle più adatte a me. Era un finale simile a quello che ho vinto al Tour DOwn Under, sono partito presto ma le gambe hanno risposto bene. In salita non sono andato così bene come speravo ma grazie all’aiuto di tutta la squadra sono rimasto davanti e sono entrato nell’ultimo km ben piazzato. Qui abbiamo una squadra di scalatori, ma oggi era una giornata per me e ne ho approfittato al 100%”

Alberto Contador: “LA squadra ha fatto un lavoro straordinario, c’era molto vento. Abbiamo mantenuto le distanze sulla fuga, sapevamo che poi sarebbero arrivate le squadre dei velocisti. Domani sarà l’ora della verità”

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *