Ciclismo del 24 agosto 2015

A Malaga per la Vuelta 2015 primo sprint

Dopo la strana cronosquadre iniziale e il primo arrivo in salita che ha già modificato profondamente la classifica, oggi la Vuelta 2015 finalmente dovrebbe dare spazio ai velocisti con la Mijas-Malaga di 158 km che presenta alcune difficoltà nella prima parte della tappa, ma nel finale si adatta perfettamente alle ruote veloci del gruppo.

Un percorso adatto ai velocisti nel finale

Dopo nemmeno 10 km dal via ecco l’Alto de Mijas, una salita di 6 km al 7%, che potrebbe lanciare la prima fuga della giornata. E successivamente anche il Puerto del León, salita lunga anche se molto regolare con i suoi 16 km per una pendenza media del 5%. Qui il gruppo potrebbe assottigliarsi anche se la lunga discesa per ritrovare la via verso il mare favorirà molti rientri. Nel finale un paio di salitelle prima arrivare a Malaga, traguardo classico della Vuelta. Gli ultimi 5.000 metri sono tutti piatti compreso il rettilineo finale preceduto da un paio di curve pericolose. La conclusione in volata quindi appare scontata.

Chaves riparte in testa

Si riparte verso Malaga con una classifica che vede in testa il 25enne colombiano Estebam Chaves (Orica Greenedge) che precede di 5” l’olandese Tom Dumoulin mentre i favoriti per il successo finale sono guidati dalla coppia Joaquin Rodriguez e Nairo Quintana che viaggiano a 26 secondi da Chaves con Froome subito dietro. Oggi per tutti loro dovrebbe essere una giornata più tranquilla.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.