Ciclismo del 2 giugno 2015

Contador, Vuelta per ora scartata

Possibile che Alberto Contador non si accontenti di provare la doppietta Giro – Tour e voglia esagerare dando l’assalto anche alla Vuelta Espana? E’ una voce che circola, ma al momento Contador è concentrato sul recupero e la preparazione del Tour, e la Vuelta non rientra nei suoi progetti. Almeno per ora! Appena tornato in Spagna, Contador è stato ricevuti con tutti gli onori che merita un campione come lui ed è tornato a parlare del Giro: “E’ stata una corsa difficile in cui è successo di tutto, cadute, la lussazione alla spalla, una giornataccia al penultimo giorno, forature. Ma così le vittorie si godono di più”.

Contador ha spiegato anche che la situazione della sua spalla non rappresenta un problema per il Tour: “In settimana farò una risonanza per chiarire meglio la situazione. Ho ancora un bendaggio, ma non sono preoccupato, in vista del Tour è più un problema di recupero”.

Bronzini, addio dopo Rio 2016

Le Olimpiadi di Rio 2016 saranno l’ultimo appuntamento della carriera per Giorgia Bronzini. La campionessa piacentina l’ha rivelato in questa intervista.

Wiggins vuole un super record

Non solo battere il record stabilito da Alex Dowsett ma arrivare ad un limite da leggenda. Bradley Wiggins è convinto di poter siglare un super record dell’ora nel suo tentativo di domenica 7 giugno. Il limite attuale di Dowsett è 52,937. Wiggins conta di poter raggiungere 55.250, ma non esclude di poter arrivare al record stabilito da Boardman con bici speciale e quindi successivamente cancellato, di 56.375. “L’obiettivo è fare il record, non sottostimiamo quanto ha fatto Dowsett” ha spiegato Wiggins “Ma se la situazione sarà ideale è possibile arrivare al record di Boardman. Gran parte del record dell’ora dipende dalla temperatura e dalla pressione dell’aria, se sono quelle corrette si può fare”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *