World Ports Classic 2015

23-24 maggio World Ports Classic 2015

Torna con la quarta edizione la World Ports Classic, una delle tante corse promosse negli ultimi anni da ASO, la Società del Tour de France. E’ una corsa molto particolare, due giorni di gara con sedi di partenza ed arrivo in due grandi città portuali, Rotterdam e Anversa.

World Ports Classic 2015 – Il percorso

Il percorso della World Ports Classic 2915
Il percorso della World Ports Classic 2915

E’ una classica corsa per velocisti e passisti, ma soprattutto per corridori che sanno pedalare nel vento. La prima tappa, sabato 23 maggio, va da Rotterdam ad Anversa per 195 km, la seconda, domenica 24, inverte le sedi: via da Anversa e arrivo a Rotterdam. Non ci sono salite e un solo tratto di pavè, lontano dal traguardo, in entrambe le tappe. La difficoltà del percorso è però il vento. Si corre sempre sul mare, anzi dentro al mare visto che siamo nella zona delle grandi dighe olandesi. Qui il vento è quasi sempre forte e laterale, un invito alle squadre abituate a queste condizioni, le squadre da grandi classiche del nord. Altra nota importante: il percorso ricalcherà buona parte della seconda tappa del prossimo Tour de France, motivo in più per molti corridori per essere al via.

World Ports Classic 2015 – Squadre e favoriti

Sarà una corsa tra grandi velocisti e corridori da nord. Il motivo principale d’interesse è il rientro in gruppo di Marcel Kittel (Giant Alpecin), a lungo fermo in questa prima metà di stagione a causa di un virus. Il tedesco si era già ripresentato in Yorkshire a inizio maggio ma fermandosi dopo mezza tappa. Qui si conta di rivederlo a livelli di competitività diversi, anche se certamente non al top. Sono attesi altri tre velocisti di prima fascia, Nacer Bouhanni (Cofidis), desideroso di riscatto dopo una prima parte di stagione così così, Andrea Guardini (Astana), già sei vittorie quest’anno, e Jens Debusschere (Lotto Soudal), campione belga e vincitore di una tappa alla Tirreno. Non mancheranno altri uomini veloci come Hutarovich (Bretagne), Bennett (Bora Argon18), Ciolek (MTN Qhubeka) e Napolitano (Wanty), ma anche squadre da nord che potrebbero rompere la corsa come la Lotto Soudal che avrà anche Roelandts e la promessa Benoot o la Topsport di Wallays. Rispetto alle passate edizioni però l’impressione è che il livello sarà più basso e questo potrebbe favorire le tre o quattro squadre dei velocisti più forti nel tenere unita la corsa.

Starting list World Ports Classic 2015

Video, la prima tappa un anno fa

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.