Vuelta a Burgos 2014

13-17 agosto Vuelta a Burgos 2014 – Dopo oltre due mesi torna in gruppo Nairo Quintana. E’ questo il motivo di interesse principale della Vuelta a Burgos, l’ultima corsa spagnola prima del grande appuntamento della Vuelta a Espana che partirà sabato 23.

Vuelta a Burgos 2014 – Il percorso

In cinque giorni di gara si pedala tra crono, tappe da sprint e montagne. E’ un bel percorso, con l’arrivo in quota a Lagunas de Neila come punto chiave della corsa. Segnaliamo anche che in questa corsa non sono previsti abbuoni nè ai traguardi volanti nè agli arrivi di tappa.

13 agosto: 1° tappa Burgos › Burgos, 143 km – Finale in rampa con l’arrivo all’Alto del Castillo.

Vuelta a Burgos 2014, 1° tappa
Vuelta a Burgos 2014, 1° tappa

14 agosto: 2° tappa Briviesca – Villadiego, 152 km – Tappa per velocisti

Vuelta Burgos 2014, 2° tappa
Vuelta Burgos 2014, 2° tappa

15 agosto: 3° tappa Comunero de Revenga – Lagunas de Neila, 170 km – Il tappone della corsa. Dopo aver affrontato altre sei salite si scala nel finale la dura Lagunas de Neila, dove un anno fa Quintana staccò tutti.

Vuelta Burgos 2014, 3° tappa
Vuelta Burgos 2014, 3° tappa

16 agosto: 4° tappa Medina de Pomar – Villarcayo, 142 km – Tappa di media montagna che potrebbe essere appannaggio di una fuga.

Vuelta Burgos 2014, 4° tappa
Vuelta Burgos 2014, 4° tappa

17 agosto: 5° tappa Aranda de Duero – Aranda de Duero, 12.5 km – La corsa si chiude con una breve crono pianeggiante.

Vuelta Burgos 2014, 5° tappa
Vuelta Burgos 2014, 5° tappa

Vuelta a Burgos 2014 – Squadre e corridori

La stella della corsa è ovviamente Nairo Quintana, alla prima apparizione dopo il Giro d’Italia. Capiremo in quali condizioni si ripresenterà il campione colombiano, atteso tra i grandi favoriti non solo qui ma soprattutto alla Vuelta a Espana. Ma vedremo anche il ritorno di Carlos Betancur, sparito in Colombia per mesi e finalmente pronto per tornare in gruppo. Se pensiamo di rivedere subito un Quintana molto forte, su Betancur ci sono invece molti dubbi. Quintana avrà al suo fianco una squadra molto forte, con Anton, Javi Moreno, Szmyd e Josè Herrada, segno che in casa Movistar si punta al risultato e a fare un lavoro importante in prospettiva Vuelta.

La corsa si deciderà nell’arrivo in salita di Lagunas de Neila e quindi per trovare gli altri favoriti dobbiamo cercare essenzialmente degli scalatori. Indichiamo Dani Moreno, Sergio Pardilla, David Arroyo, ma anche il russo Zakarin. Un nome più a sorpresa può essere quello dell’americano della Giant, Craddock, un giovane visto molto bene in California.

Per la seconda tappa, l’unica che sembra poter essere a favore dei velocisti, vediamo molto bene Matteo Pelucchi e Joan Josè Lobato.

Elenco corridori Vuelta a Burgos 2014

Vuelta a Burgos 2014 – Streaming

Per seguire il rientro alle corse di Quintana si potrà usufruire degli streaming di procyclinglive.com. Le prime tre tappe arriveranno intorno alle 16.15, le ultime due intorno alle 14.40.

Vuelta a Burgos 2014 – Le interviste

Iam Cycling – Senza mezzi termini Vicente Reynes dichiara un obiettivo secco e preciso: “Voglio vincere la prima tappa e poi aiutare Pelucchi nella seconda. Ora le gambe girano veramente bene. Ho passato dei brutti momenti per una prostatite, ho pensato di lasciare il ciclismo, ma grazie ad uno specialista di Ginevra e ad un cambio di sella ora ho risolto il problema. Mi sono allenato per tutto il mese di luglio, le sensazioni sono migliori di giorno in giorno. E’ di buon augurio per la Vuelta Burgos ma soprattutto per la Vuelta Espana”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *