Trofeo Laigueglia 2015

19 febbraio Trofeo Laigueglia 2015

Nel sempre più scarno calendario italiano di inizio stagione resiste il classico Trofeo Laigueglia. La corsa ligure, per decenni apertura della stagione italiana, sarà organizzata anche in questa edizione grazie alla collaborazione tra gli enti locali e il Gs Emilia di Adriano Amici.

Trofeo Laigueglia 2015 – Il percorso

Altimetria del Trofeo Laigueglia 2015
Altimetria del Trofeo Laigueglia 2015

E’ un percorso in parte classico, in parte rinnovato. Dopo la partenza da Laigueglia si pedala sulla costa fino a Ceriale per poi iniziare la parte collinare della corsa. La prima salita è quella di Arnasco, anche se il primo Gpm segnalato è quello di Cima Paravenna. Con la discesa verso Albenga e il ritorno a Laigueglia si concluderà la prima parte della corsa.

Planimetria del Trofeo Laigueglia 2015
Planimetria del Trofeo Laigueglia 2015

Da Andora si andrà nuovamente verso l’interno per affrontare la salita di Testico e, dopo aver ripercorso parte del tracciato già fatto in precedenza, scalare nuovamente Cima Paravenna. Si torna quindi nuovamente al mare di Albenga, si scende verso Laigueglia, dove ha inizio l’ultima parte della corsa, un circuito di 10 km abbondanti con Colla Micheri e Capo Mele, salite brevi ma che regaleranno un finale incerto e spettacolare.

Circuito finale del Trofeo Laigueglia 2015
Circuito finale del Trofeo Laigueglia 2015

Il percorso complessivamente è abbastanza impegnativo, ma lascia spazio a diverse soluzioni. L’anno scorso il Laigueglia si risolse con una fuga da lontano di Serpa e Sinkewitz, ma si può ipotizzare un attacco su Colla Micheri o Capo Mele, o uno sprint di un gruppo ristretto, diciamo una quindicina di corridori.

Cronotabella Trofeo Laigueglia 2015

Trofeo Laigueglia 2015 – Squadre e corridori

Il podio dello scorso anno
Il podio dello scorso anno

Nonostante le concomitanze di Oman, Algarve, Andalucia, Haut Var, l’organizzazione ha avuto grande merito nel riuscire a comporre una starting list di buon livello e con alcuni nomi grossi. Il più importante a livello internazionale è quello di Daniel Martin, il vincitore dell’ultimo Lombardia. Quest’anno ha corso solo a Maiorca senza risultati, ma qui può cominciare davvero la sua stagione. La sua Cannondale Garmin è tra le squadre più forti in gruppo, contando anche su un Moreno Moser che qui ha già vinto e in questo avvio di stagione è apparso rigenerato. La qualità della coppia Martin – Moser può lasciare il segno in questo Laigueglia. Tra le squadre italiane la Bardiani non sembra prontissima per questo Laigueglia. La Lampre ha un Bonifazio che sta andando fortissimo, ma il percorso prevede troppe salite per un velocista come lui. Assegniamo maggiori chance ad Androni, Southeast e Nippo. La Androni ha un Pellizotti che ha cominciato bene in Australia e due carte da volata ridotta come Gatto e Appollonio. La Southeast, dominatrice a Donoratico, dovrebbe puntare essenzialmente su Gavazzi, che riteniamo uno dei maggiori favoriti, mentre abbiamo qualche dubbio sulle possibilità di Belletti di scollinare tutte le salite. Infine la Nippo ha un Cnego che a Donoratico si è rivisto pedalare bene.

Altri atleti che possono inserirsi sono Montaguti e Nocentini (AG2R), Hivert (Bretagne), Wegmann (Cult Energy), Zakarin (Katusha), e qualche nome interessante delle squadre continental, soprattutto Parrinello (D’Amico Bottecchia), Chinello e Petilli (Unieuro).

Infine la nazionale italiana, anche qui schierata dal Ct Davide Cassani con una formula mista tra pro e under. Il nome più interessante è quello di Fabio Felline, apparso in bona condizione a Murcia.

Trofeo Laigueglia 2015 – Tv e streaming

La corsa sarà trasmessa in differita da Rai sport 1 alle ore 19. In streaming su raisport.rai.it.

Trofeo Laigueglia 2015 – Le interviste

Lampre Merida.

Colombia Coldeportes.

Bardiani CSF.

Nippo Fantini.

Area Zero D’Amico Bottecchia – Primo appuntamento italiano per la continental Area Zero D’Amico Bottecchia che cercherà di mettersi in luce nel difficile appuntamento del Trofeo Laigueglia. “Per la nostra squadra il Trofeo Laigueglia rappresenterà una test significativo per misuraci con squadre e realtà di alto livello. Inoltre questa corsa tra le più importanti in Italia, sarà anche una bella vetrina per noi” spiega il DS Massimo Codol anche quest’anno riconfermato sull’ ammiraglia di Area Zero-D’Amico-Bottecchia “Sicuramente sappiamo che dobbiamo lavorare ancora molto, adesso siamo solo all’inizio e la stagione sarà molto lunga. Il Laigueglia è una corsa impegnativa, quest’anno il percorso sarà un po’ più duro rispetto al 2014, in particolare con un finale più selettivo. Lo scorso anno, con grande orgoglio e soddisfazione, eravamo riusciti a salire sul podio. In questo momento però la situazione è diversa, per noi l’importante è esserci e cercare di crescere corsa dopo corsa. Arriviamo al Laigueglia dopo il ritiro di Massa Vecchia, in Toscana, e dall’esperienza fatta al Gp Laguna, in Croazia, che ci è servito soprattutto per testarci con il ritmo di gara e amalgamare ulteriormente il gruppo. Gli elementi più in forma in questo momento sono Paolo Ciavatta e Silvio Giorni, che facevano già parte del gruppo Area Zero lo scorso anno, e anche Adriano Brogi. Comunque da parte di tutti ragazzi mi aspetto di vedere ogni giorno un piccolo progresso.”

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *