Tour de l’Avenir 2014

23-30 agosto Tour de l’Avenir 2014 – E’ il Tour de France in versione giovanile, con le squadre nazionali under 23 di venti paesi più una mista del Centro di Aigle dell’Uci. Una corsa vinta da tanti grandi campioni che poi hanno trionfato anche al Tour dei grandi come Gimondi e Indurain, e che negli ultimi anni ha visto il successo anche di Nairo Quintana.

Tour de l’Avenir 2014 – Il percorso

Sono otto giorni di corsa, con un prologo e sette tappe in linea. Il prologo di Saint Fleur è di appena 4 km e mezzo. Poi il gruppo affronterà tre tappe ondulate, da volata o per qualche colpo di mano. La seconda parte del Tour de l’Avenir 2014 proporrà ben quattro arrivi in salita uno dietro l’altro: Plateau de Solaison, Le Carroze d’Araches, La Rosiere Mont Valesan e La Toussuire.

23.08 Prologo: Saint-Flour
24.08 1° tappa Saint-Flour – Brioude
25.08 2° tappa Brioude – Saint-Galmier
26.08 3° tappa Montrond-les-Bains – Paray-le-Monial
27.08 4° tappa Saint-Vulbas – Plateau de Solaison
28.08 5° tappa Bons-en-Chablais – Les Carroz d’Arraches
29.08 6° tappa Saint-Gervais – La Rosière
30.08 7° tappa Saint-Michel-de-Maurienne – La Toussuire.

Tour de l’Avenir 2014 – Squadre e corridori

Tra i talenti più interessanti al via della corsa spicca il danese Cort Nielsen, già leader dell’Europe Tour a soli 21 anni. Un corridore veloce e scattante che potrebbe andare a segno nelle prime tappe. Lo svizzero Kung, campione europeo, un fortissimo passista, il tedesco Silvio Herklotz, uomo dal bagaglio tecnico molto completo, e il ventenne australiano Caleb Ewan, a segno due volte in Italia nelle ultime settimane. Tra gli scalatori più forti segnaliamo il belga Vervaecke e il francese Latour. Altro bel talento è l’australiano Haig, già visto al Tour Down Under dello scorso gennaio, quando con la maglia della nazionale vinse la classifica dei giovani.

La nazionale azzurra schiera Iuri Filosi (Team Colpack), Davide Martinelli (Team Colpack),Gianni Moscon (Zalf Euromobil désirée Fior), Manuel Senni (Team Colpack), Giulio Ciccone (Team Colpack), Federico Zurlo (Zalf Euromobil désirée Fior).

Senni è andato fortissimo sulle salite del recente Giro della Valle d’Aosta e confidiamo in una riconferma ad alti livelli anche in questa corsa.

“Per i nostri ragazzi sarà un’occasione molto preziosa per fare esperienza in prospettiva futura” ha sottolineato il team manager della Zalf, Luciano Rui “Il Tour de l’Avenir è una gara prestigiosissima, avere la possibilità di prendervi parte con la maglia della nazionale rende tutto ancora più prestigioso. Sarà anche un test molto importante in vista dei campionati del mondo di Ponferrada per capire il livello dei nostri ragazzi e quello dei diretti concorrenti”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.