La maglia rosa

Vincenzo Nibali in maglia rosa
Vincenzo Nibali in maglia rosa

La maglia rosa non è nata insieme al Giro d’Italia. Se il Giro ha cominciato il suo viaggio nel nostro paese nel 1909 è invece solo nel 1931 che la maglia rosa identifica il primo in classifica. Rosa come le pagine della Gazzetta dello Sport, sulla scia di quanto avveniva dal ’19 in Francia con il Tour e la maglia gialla, il colore de L’Equipe.

La prima rosa in quel Giro d’Italia 1931 fu indossata da Learco Guerra, la Locomotiva umana, vincitore della prima tappa nella sua Mantova. Quel Giro però non sarà vinto né da Guerra né dall’altro campione di quegli anni, Alfredo Binda. Entrambi finirono il Giro d’Italia con un ritiro e a vincere il primo Giro in maglia rosa fu il piemontese Francesco Camusso.

Da allora la maglia rosa ha seguito l’evoluzione del ciclismo e della società. Dalle prime maglie di lana si è arrivati ai materiali moderni e alle firme di grandi stilisti come Dolce e Gabbana e Paul Smith.

Video: maglia rosa, il sogno di ogni corridore

Le statistiche sulla maglia rosa

Primo Giro d’Italia con la maglia rosa: 1931

Primo corridore ad indossarla: Learco Guerra

Primo corridore a vincere il Giro con la maglia rosa: Francesco Camusso

Maggior numero di maglie rosa: Eddy Merckx (78)

Corridori che l’hanno indossata dalla prima all’ultima tappa del Giro: Costante Girardengo, Alfredo Binda, Eddy Merckx, Gianni Bugno.


0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.