Zalf 2013 da record

Un podio tutto targato Zalf al Trofeo Bianchin
Un podio tutto targato Zalf al Trofeo Bianchin

Obiettivo centrato! La Zalf Euromobil Desirè Fior ha raggiunto con un mese d’anticipo sulla fine della stagione 2013 l’ambizioso obiettivo delle 50 vittorie. Raggiunto e superato di slancio visto che la domenica ha regalato due veri trionfi alla squadra veneta, con un podio monopolizzato al Trofeo Bianchin e l’ingresso del giovane Moscon del gruppo dei vincitori stagionali che ormai comprende tre quarti della rosa.

Non devono trarre in inganno le triplette come quella confezionata quest’oggi a Ponzano (Tv) nel Trofeo Bianchin sotto gli occhi dei patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior: ogni risultato ha richiesto fatica, impegno, sudore, determinazione e voglia di vincere.

In questi sette mesi di gare (dal debutto alla Mentone-Alassio del 17 Febbraio alle gare odierne) il verdetto della strada è stato unanime e ha sorriso per 51 volte ad Andrea Zordan e compagni. 50+1, verrebbe da dire, richiamando lo slogan di inizio stagione. Quel 30+1 che segnava una sorta di ripartenza dopo i primi tre decenni di attività: una ripartenza che c’è stata, come segnalano i numeri della Zalf Euromobil Desirèe Fior 2013. Ad oggi, infatti, sono 104 i podi conquistati su 133 gare disputate dal team e, se questo ancora non bastasse, va sottolineato che ad andare a segno sono stati ben 15 dei 21 atleti presenti in rosa.

Quando manca ancora quasi un mese al termine dell’annata 2013, quindi, la Zalf Euromobil Desirèe Fior può gioire per aver raggiunto e superato il proprio obiettivo stagionale. A tagliare il traguardo delle 50 vittorie è stato il trentino Andrea Toniatti che ha conquistato, in solitaria, il 44° Trofeo Gianfranco Bianchin. A scortare la splendida azione di Toniatti è stato un superlativo Gianluca Leonardi che ha chiuso in seconda posizione, mentre Daniele Cavasin ha regolato il resto degli avversari completando, così, un podio tutto di marca Zalf.

Nemmeno il tempo di stappare il prosecco più pregiato della Marca e il telefono di patron Gaspare Lucchetta ha iniziato a squillare: la notizia dell’ennesima doppietta stagionale è divenuta ufficiale. Un altro trentino, questa volta il giovane Gianni Moscon (classe 1994), dopo aver collezionato diversi piazzamenti nelle ultime settimane, ha conquistato il suo primo successo tra gli under 23 imponendosi con uno sprint di rara potenza sul traguardo di Gavardo (Bs). Sul podio con Moscon è salito anche Simone Andreetta (3°) mentre il bresciano Andrea Garosio ha chiuso in sesta posizione.

Una giornata memorabile, quindi, quella che apre la settimana più importante dell’intera stagione che sarà dedicata all’appuntamento iridato che vedrà Andrea Zordan impegnato, venerdì 27 settembre, sul circuito mondiale di Firenze. “Non potevamo immaginare un modo migliore per iniziare questa settimana” ha sottolineato Luciano Rui “Aver centrato con largo anticipo l’obiettivo stagionale è la giusta ricompensa per questi straordinari ragazzi che in tutti questi mesi hanno lavorato con umiltà ed impegno. Questo record è tutto loro”.

Entusiasta anche Gianni Faresin che a Gavardo ha fatto festa con Gianni Moscon e il resto del team trevigiano “Gianni è il quindicesimo atleta che conquista una vittoria. E’ questa la prova della forza della Zalf 2013: questo gruppo ha saputo fare la differenza. Ora ci attende ancora un mese di gare, correremo per dare spazio anche a chi non ha ancora alzato le braccia al cielo perchè la festa sia davvero di tutta la squadra”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.