Ciclismo del 24 marzo 2015

Riis via dalla Tinkov?

Sembra già al capolinea il sodalizio Tinkov – Riis. Il magnate russo proprietario della squadra di Contador e Sagan ha messo in standby il manager danese. Tra Tinkov e Riis c’è stato un duro confronto qualche giorno fa: Tinkov ha accusato Riis per gli scarsi risultati della squadra in queste prime corse e per la preparazione a suo dire sbagliata. Riis non ha seguito dall’ammiraglia la Milano Sanremo, nè sta seguendo il Catalunya. In un comunicato la Tinkoff Saxo ha spiegato che Riis non è sospeso o licenziato dalla gestione della squadra, ma che attualmente non sta svolgendo nessuna attività. Sembra il primo passo verso una separazione definitiva: al posto di Riis sembra pronto l’arrivo di Omar Feltrin, già al fianco di Tinkov nelle sue prime esperienze nel grande ciclismo. Vedremo però come l’ambiente della Tinkoff Saxo, molto legato a Riis, reagirà alle scelte di un capo esplosivo come Tinkov.

Ciao Andrea

E’ morto improvvisamente ieri sera mentre faceva una sauna. Se ne è andato così a 21 ani Andrea Carolo, dilettante del Team Friuli. “E’ un momento difficilissimo. La morte di Andrea ci lascia tutti nello sconforto. Ora il nostro pensiero è tutto rivolto alla sua famiglia, alla sua fidanzata e agli amici. Noi che vivevamo a stretto contatto con lui possiamo capire e condividere il dolore che stanno provando tutte le persone che gli volevano bene” ha dichiarato il presidente della squadra Roberto Bressan.

Rodriguez al top per il Pais Vasco

Assente per un malanno alla Volta Catalunya, Joaquim Rodriguez tornerà a correre alla Vuelta Pais Vasco, dove il suo manager Angel Edo assicura che vedremo il vero Purito: “Aveva delle buone sensazioni per il Catalunya. La sua testa è già alla Vuelta Pais Vasco, il suo prossimo obiettivo. Lì e alle classiche delle Ardenne sarà al top”.

Tour de Taiwan

Terza tappa in volata all’olandese Wippert (Drapac) sul greco Tamouridis e l’iraniano Pourseyedigolakhour. In classifica guida Patrick Bevin.

Kreuziger, altro rinvio

Non è ancora arrivata, dopo quattro anni di attesa, l’ora del verdetto finale sul caso Kreuziger. Il corridore è accusato per anomalie nel passaporto biologico risalenti al 2011. Kreuziger è stato scagionato dalla Federazione ceca, ma ora è in attesa del verdetto del Tas dopo il ricorso presentato dall’Uci. L’udienza al Tas era inizialmente fissata in aprile ma è slittata a giugno, con il verdetto atteso poi un mese dopo. Qualsiasi sia la decisione finale sono tempi inaccettabili.

Domani si scopre la Vicenza Bionde

E’ in programma domani la presentazione della classica dilettantistica Vicenza Bionde che si correrà il 12 aprile. “Dopo aver verificato e confermato il tracciato di gara, stiamo completando in queste ore la lista delle squadre che saranno invitate al via della nostra manifestazione” ha confermato patron Filippo Scipioni “Questi sono giorni di grande lavoro per i nostri volontari e di grande attesa per tutti i comuni che anche quest’anno saranno attraversati dalla corsa. Siamo pronti per affrontare una nuova sfida organizzativa che si annuncia affascinante e stimolante come sempre e per questo abbiamo scelto il prossimo 25 marzo per svelare ogni dettaglio della Vicenza-Bionde numero 71”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *