I benefici della bicicletta: ecco quanto fa bene pedalare

Andare in bicicletta non è soltanto un piacevole passatempo, ma è un vero e proprio toccasana per la nostra salute, sia fisica che mentale. Ciò, è vero, vale per tutti gli sport in generale, ma la bicicletta ha il pregio di essere estremamente completa in fatto di benefici. Inoltre bastano appena 20-30 minuti di pedalata al giorno per essere in forma, senza doversi quindi troppo affaticare con ore e ore di allenamento.

Ma nello specifico, a cosa fa bene andare in bicicletta? Vediamo perché sempre più persone si danno al ciclismo, anche se amatoriale.

Andare in bicicletta fa bene al cuore

Andare in bicicletta è una attività aerobica, ovvero un’attività che richiede un consumo di ossigeno elevato per essere compiuta al meglio. Per poter fornire ossigeno ai tessuti coinvolti nel movimento, il cuore deve svolgere un lavoro maggiore, ma andare in bicicletta regolarmente permette al sistema cardiocircolatorio di adattarsi e di rendere questo processo molto efficiente.

Pedalare per trenta minuti al giorno con regolarità permette al cuore di diventare più forte e anche di accrescere le sue dimensioni (il cosiddetto “cuore da atleta”), riuscendo così a contenere al suo interno quantità di sangue maggiori e a pomparle in circolo con più efficacia. Aumenta inoltre la capillarizzazione dei muscoli e la fatica diminuisce di giorno in giorno. 

Tutti questi fattori permettono di costruire una vera e propria azione protettiva per cuore e arteria, andando sensibilmente ad abbassare il rischio di ipertensione e infarto.

Andare in bicicletta fa bene alla forma fisica

La bicicletta permette di mantenere o ritrovare una buona forma fisica, permettendo la tonificazione del corpo e la perdita di peso in eccesso. Lavorare sulla fase di spinta, pedalando ad esempio con un rapporto lungo o in salita per tratti brevi ma in maniera esplosiva, si possono rassodare i glutei e le cosce, nonché aumentare anche il lavoro degli addominali.

È chiaro però che questi movimenti devono essere svolti in maniera giusta, altrimenti invece di benefici per il fisico si avranno problemi e dolori. Posizionare bene il sellino, pedalare correttamente, avere una giusta postura sono ad esempio elementi molto importanti da tenere in considerazione, oltre al fatto che il giusto abbigliamento può fare la differenza in questo senso. Ecco perché è bene rivolgersi ad esperti di questo ambito, come Northwave, che offre non soltanto abbigliamento per ciclisti, ma anche abbigliamento e tavole da snowboard, altro sport salutare e molto gettonato ma decisamente più invernale.

Andare in bicicletta fa bene “all’anima”

Non è un modo di dire romantico, ma è proprio la realtà. Andare in bicicletta permette di svolgere uno sport molto salutare e di farlo all’aria aperta, senza limitazioni di spazio o recinzioni. Si può praticamente andare ovunque lo si desideri e scegliere il percorso in base alla difficoltà o alla bellezza dei panorami che si vogliono osservare durante la pedalata.

Questo dà al ciclista una grande sensazione di libertà e la possibilità di scoprire non solo le bellezze della propria città, ma anche delle altre. È infatti molto diffuso e sempre più in crescita il fenomeno del cicloturismo. Le persone scelgono infatti di partire in bicicletta o di affittarle nei luoghi di arrivo e in questo modo riescono a conciliare vacanza e benessere allo stesso tempo.

Andare in bicicletta fa bene alla mente

Dei ricercatori dell’Università dell’Illinois hanno condotto degli esperimenti dai quali è emerso che chi va in bicicletta regolarmente presenta un miglioramento dei risultati ai test mentali del 15%. Questo dato viene interpretato alla luce del fatto che l’esercizio fisico stimola lo sviluppo di nuove cellule nell’ippocampo, parte del cervello deputata alla memoria, diminuendo la possibilità di sviluppare Alzheimer e Parkinson.